Franco Califano: “Gioco a scacchi con la vita”

CALIFANO04

 

 

 

 

 

 

Pubblicato su  “Diva e donna” 

 

 

Roma – “Io volevo semplicemente chiedere una ‘capanna’ per quando non avro’ piu’ la possibilità di fare serate. Non avevo certo intenzione di scatenare tutto questo putiferio.” Franco Califano, non ne puo’ piu’ delle polemiche che lo hanno coinvolto e ci tiene a chiarire. Il cantautore romano nei giorni scorsi, aveva rilasciato delle dichiarazioni in cui diceva di essere in difficoltà economica e di stare pensando di chiedere il sussidio statale per gli artisti in difficoltà, previsto dalla legge Bacchelli. Ma il ‘Califfo’, oggi vuole chiarire: “Sono stato frainteso”, dice, “perché in questo paese, purtroppo non c’è niente di serio.” Non ha chiesto il sussidio? “Io non ho mai accettato denaro da nessuno e tantomeno ne ho chiesto. Sono abituato a dare, non a chiedere. Sono un generoso, ho sempre dato nella mia vita. E’ una colpa? Io non credo e, comunque, non me ne sono mai pentito.” Eppure, una preoccupazione, oggi che ha 72 anni ed è reduce da un brutto incidente che gli ha provocato la frattura di due costole costringendolo a interrompere, da luglio, le sue esibizioni in pubblico, ce l’ha.”Vorrei avere la sicurezza di un tetto sulla testa, per quando arriveranno tempi piu’ bui.”, dice il cantautore che oggi abita in una casa in affitto alle porte di Roma, “In gioventu’ non ci ho pensato, ma credo che sia stato normale, perché ero solo. Non ho mai trovato la donna giusta con cui fermarmi, fare figli, mettere su famiglia. Che senso avrebbe avuto acquistare una casa? A chi l’ avrei lasciata? Ora, semplicemente, mi preoccupo per gli anni a venire, ma ripeto, non ho certo il problema di mettere insieme il pranzo con la cena…”

Ma, allora, com’ è nata questa storia della richiesta di sussidio pubblico?  “Ripeto che io non ho mai chiesto, né voluto niente da nessuno. Questa storia, poi, non è partita da me. Ho molti amici che si preoccupano perché mi vogliono bene ma io non ho mai avuto nessuna intenzione di chiedere l’ elemosina. Ora una casa per gli anni futuri, la chiedo alla Regione Lazio, per tutto quello che ho fatto per questo paese.” Franco Califano è un autore che ha scritto canzoni che hanno fatto la storia della musica, cantate da lui, ma anche da altri grandi interpreti della canzone italiana, prime fra tutte Mina e Mia Martini. La sua casa è piena zeppa di premi e riconoscimenti che arrivano non solo dal mondo della musica: all’ ingresso fa bella mostra di sé la sua laurea honoris causa in filosofia dell’ università  di New York. Ma Califano è anche un personaggio che ha goduto del successo, amato la ‘bella vita’ e non l’ ha mai nascosto.
Da quel che si dice, non è che lei si possa definire proprio una formica, per come ha gestito i suoi guadagni.
“E’ vero, nella mia carriera ho guadagnato tanti soldi. Tutto quello che guadagnavo spendevo,ma  era normale, per la vita che facevo. Ero solo, potevo farlo e l’ ho fatto.”
A ripensarci oggi, si comporterebbe in modo diverso?
“Rifarei tutto. E sicuramente non mi comprerei una casa, non aveva senso.”
Si aspettava tutte queste polemiche?
“Io non mi aspetto mai niente, anche perché, alla fine, non mi cambia niente. Io sono questo, non ho paura di ‘sputtanarmi’. Chi mi ama mi segue e lo farà sempre, chi non mi ha mai amato non lo farà mai.”
Califano è impegnato nella fisioterapia per riprendersi dall’ incidente di tre mesi fa. La sua preoccupazione è venuta fuori a seguito della forzata immobilità che gli ha impedito di portare avanti le sue serate, attività che rappresenta la sua principale fonte di reddito.Quando riprenderà le sue apparizioni in pubblico?
“Conto di tornare a fare serate tra poco, forse tra un mese.”
Ha scritto una canzone con Mario Lavezzi per SanRemo, lei ci andrà al festival?
“A SanRemo? E che ci vado a fare?”
A cantare la canzone che ha scritto con Lavezzi.
“No, la presenterà lui. Al massimo, se me lo chiedessero, potrei pensare di andare come ospite d’ onore ma tanto, non me lo chiederanno.”
Perché è così sicuro?
“Forse qualcuno mi vede ormai come un vecchio.”
E lei si sente vecchio?
” In questi giorni di polemiche è uscita fuori anche questa storia della difficoltà emotiva, della depressione. Tutti noi abbiamo degli alti e bassi, è umano, mi pare.Ma io voglio solo tornare a fare le mie serate e, se  ci sarà la possibilità di avere una casa dalla Regione sarò contento. Comunque basta polemiche, per me, è già finito tutto.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...