Sanremo2012. La mamma racconta Rocco Papaleo, mattatore del Festival

Pubblicato su “Diva e donna”

PAPALEO02PAPALEOLAURIA, PZ – “Mi ricordo quando lo criticavano. Qui da noi, a Lauria, trent’ anni fa, era inconcepibile che un ragazzo scegliesse di fare l’ attore. Non esistevano nemmeno scuole di recitazione, non era considerato un lavoro. E invece lui ha lasciato gli studi di matematica per dedicarsi al teatro, una scelta che era vista da molti come una follia e ora com’ è andata a finire? Che tutta Lauria sarà in piazza per vedere il festival sul maxi schermo, perché Rocco, dopo tanto lavoro e tanti sacrifici, è diventato l’ orgoglio del paese!” Giacomina Palmieri, detta Mimina, 80 anni, sprizza orgoglio materno da tutti pori. Il suo unico figlio, Rocco Papaleo, 54 anni, sta per affiancare Gianni Morandi alla conduzione del piu’ grande spettacolo italiano, il festival di Sanremo. Una bella vittoria per lui, reduce da un anno fortunato, una carriera in crescita che ha portato l’ attore-regista lucano dritto dritto sul palco piu’ popolare d’ Italia. Ma la strada è stata lunga ed è partita da questo paese della Lucania e dall’ appoggio fondamentale della sua famiglia.
Signora Giacomina, come reagì quando Rocco le disse di volersi dedicare completamente allo spettacolo?

“Certo quando è venuto a dirmi che all’ università preferiva il palcoscenico io sono rimasta un po’ spiazzata. Studiava matematica,una materia che amava e gli mancavano solo pochi esami alla laurea. Rocco é stato sempre un ragazzo intelligente e bravo a scuola, ma io non mi sono sentita di imporgli nulla anzi, a casa abbiamo sempre creduto in lui, nelle sue qualità, io e mio marito. Mi fece molto riflettere mio padre in quel momento. Viveva con noi, voleva ovviamente molto bene al nipote e, vedendomi interdetta mi disse ‘stai tranquilla, ha scelto una strada difficile, ma se ha talento, sicuramente riuscirà ad emergere’. Io in questo c’ho sempre creduto e gli sono stata sempre vicino. .

Che rapporto c’é tra voi?
E’ un bravissimo figlio, oltre ad avermi dato tante soddisfazioni con il suo lavoro, è un ragazzo serio e responsabile e lo è sempre stato. Da bambino era vivace ma non mi ha mai dato da pensare. Il nostro è un legame molto stretto, lui è molto affettuoso ma non è assolutamente un ‘mammone’. E’ partito da casa a diciotto anni, per inseguire i suoi sogni. Io ho vissuto per lui che è il mio unico figlio e vengo ripagata con affetto e tanta soddisfazione. Lui mi chiama tutte le sere su per giu’ alla stessa ora, e anche se è impegnatissimo trova sempre il modo di farmi un saluto una volta al giorno.
E come artista le piace?
Cero, anche perché lui si è sudato tutto. Ha fatta tanta gavetta, me lo ricordo nei teatri, nelle prime piccole parti al cinema in tv. Lo aiuta tanto il fatto di essere serio e molto umile, ha lavorato senza mai scoraggiarsi e, soprattutto, ha fatto tutto da solo. Io sono casalinga, mio marito era un impiegato. Questa passione prima per la musica e poi per il palcoscenico è tutta sua. Se lo merita il successo. Non è facile partire da qui, affrontare una città come Roma e impegnarsi in una strada così lunga e difficile. La prima volta che l’ ho visto a teatro sono rimasta stupita. Ma io sono la mamma, quando poi anche un grande regista come Bruno Corbucci, che lo ha diretto in ‘Classe di ferro’ e che di attori ne ha visti tanti, venne a farmi i complimenti perché Rocco lo aveva particolarmente colpito, ho capito che quella era proprio la sua strada.

Da mamma, non ha mai avuto paura delle delusioni e delle durezze del mondo dello spettacolo?Io mai, perché conosco mio figlio. Quando ha iniziato a fare questo lavoro, anche qui in paese, qualcuno aveva paura che sarebbe cambiato, che si sarebbe montato la testa. Da fuori quello puo’ apparire un mondo un po’ particolare, invece Rocco, è rimasto il ragazzo di Lauria. Le uniche volte che mi preoccupo è quando tarda la telefonata serale, ma quello credo che sia una cosa comune a tutte le mamme che vivono lontano dai figli, per me, prima di essere attore, regista, musicista, è il mio ragazzo.

Quando lo vedeva agli esordi, nei teatrini, avrebbe mai pensato che sarebbe salito un giorno, sul palco del festival?Quella di Sanremo è stata una bellissima sorpresa, non me lo sarei mai immaginato e lui, me l’ ha detto a modo suo, lasciandomi come al solito senza parole. Un giorno mi ha chiamato e mi ha detto ‘mamma guarda il tg1 stasera che ci sono io con Gianni Morandi’ Io gli ho detto ‘vabbè, tanto lo vedo sempre’, ma la sorpresa quando ho sentito Morandi dire che mio figlio avrebbe condotto con lui il festival di Sanremo è stata enorme, e chi ci pensava? L’ ho chiamato subito e gli ho fatto mille complimenti.

Che le racconta dei preparativi, è emozionato?
Io chiedo ma lui è sempre tranquillo, quando chiama preferisce parlare di me. Io credo che ovviamente sia emozionato ma di certo non me lo dice. Io invece ammetto che sono un po’ agitata, Sanremo è un grande evento, sono curiosa di vedere come se la caverà .

Lo vedrà anche lei con gli altri paesani sul maxischermo in piazza?
Non so, forse preferiro’ vederlo piu’ in intimità in casa, devo ancora decidere. Anche se quest’ idea del maxischermo è veramente bella e d’ altronde l’ amore di Lauria per Rocco è reciproco:lui è molto legato alla sua terra. Penso che la gioia che gli hanno dato i riconoscimenti di critica e pubblico per ‘Basilicata coast to coast’ sia stata una delle piu’ grandi della sua vita e qui è diventato una sorta di eroe nazionale.Tutti mi fermano per parlare di Rocco e farmi i complimenti e io penso che l’ unico rimpianto che ho è che il suo papà, che credeva tanto in lui, tutte queste gioie non le puo’ vivere direttamente con noi perché se ne è andato troppo presto. Ma io so che quando Rocco salirà sul palco dell’ Ariston, ci sarà pure lui da qualche parte ad applaudire questo nostro figlio testardo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...