Tinto Brass si sposa

Pubblicato su “Chi”

Tinto Brass va a nozze. Incredibile ma vero, il maestro dell’ eros, per decenni simbolo della trasgressione, pluriscomunicato, all’ alba degli ottant’ anni abbandona per un momento gli eccessi e sceglie il romanticismo, annunciando le prossime nozze (le seconde dopo l’ unione lunghissima con Carla ‘Tinta’ Cipriani ndr) con Caterina Varzi, avvocato, psicanalista e attrice calabrese dalla rossa chioma. Un annuncio a sorpresa, una dichiarazione d’ amore che non lascia spazio ai dubbi. “Caterina è la donna che piu’ ho amato e piu’ mi è stata vicina.” dice Brass, quasi languido, guardando la fidanzata. “Dopo la mia prima moglie, Carla Cipriani, che tutti chiamavano Tinta, Caterina è la donna che piu’ mi ha dimostrato amore. Mi è stata accanto nel momento difficile della malattia, senza di lei non sarei qui. E poi, è bella, tanto bella, è sexy, intelligente, e le ho chiesto di sposarmi.”
E Caterina che le ha risposto?
“Ha voluto un po’ di tempo per pensarci, poi ha detto si. Ci sposeremo l’ anno prossimo.”
Insomma, prossimamente vedremo il piu’ scandaloso regista italiano trasformarsi in marito devoto?
“Si, ma sempre in un senso molto ‘brassiano'”, ride.
Caterina,lei  cosa puo’ raccontarci di questo amore?
“Ci siamo conosciuti nel 2008 perché all’ epoca facevo l’ avvocato ed ero stata incaricata da una società di produzione che voleva realizzare un documentario sulla vita di Tinto, di stipulare un contratto per i diritti.”
Tinto, lei ricorda la prima volta che ha visto Caterina?
“Si, certo, mi ha subito colpito. L’ ho vista entrare nel mio studio e ho pensato che fosse un’ attrice, non le ho creduto affatto quando mi disse di essere un avvocato, pensavo: ‘si finge avvocato, ma, è troppo bella, è un’ attrice, vuole un provino.’ Poi si è presentata con l’ atto da firmare, era perfetto, e questo confermava la mia ipotesi, ho pensato: ‘l’ ha scritto qualcun altro, lei in realtà vuole un provino’.”
Questo il primo impatto, poi?
Risponde Caterina “La frequentazione vera e propria è iniziata qualche tempo dopo, quel progetto non è andato piu’ in porto ma la stessa casa di produzione mi chiese di ricontattare Tinto, questa volta in qualità di psicanalista, per realizzare un’ intervista, per scoprire l’ uomo dietro il personaggio, una bella sfida, capire chi fosse veramente Tinto Brass.”
E chi è veramente?
“Oggi, posso dire che é un candido, una persona per bene, che ama la vita e l’ eros. Per l’ intervista abbiamo cominciato a vederci spesso ed a un certo punto è diventato quasi un esercizio di seduzione reciproca, finché Tinto non mi ha proposto di andare con lui a Parigi.”
Brass, aveva organizzato per Caterina un viaggio romantico, per conquistarla?
“Romantico? Diciamo che le volevo far conoscere Parigi in un modo diverso, come non l’ aveva mai vista. Mi piaceva l’ idea di andare con lei, di farle scoprire da un nuovo punto di vista quella città che ha segnato profondamente la mia vita, gli dissi: ‘vieni con me, ti faccio conoscere la Parigi erotica’. Lei, chissà perché non si fidava…” sorride sornione il regista”Ha anche chiesto al mio aiuto regista: ‘ma mi posso fidare’? Debitamente rassicurata, ha finalmente accettato.”
Caterina, se ne è pentita?
“No, anzi, ma è vero che ho chiesto se mi potevo fidare, si trattava sempre di Tinto Brass e ancora non ero arrivata con il mio lavoro a conoscerlo profondamente. Mi fu risposto: ‘al di là della sua immagine, nel rapporto con le donne è un gentiluomo.’ Ho scoperto che è proprio così. Sono andata, mi sono divertita moltissimo e da allora è nato un rapporto intenso, non l’ ho piu’ lasciato. E’ iniziata una collaborazione a 360 gradi, sono diventata anche attrice per lui nel film ‘Ziva’.”
Brass, Caterina non l’ ha lasciata nemmeno nel momento piu’ difficile
“Eravamo a Marostica, nel 2009, ero stato invitato per l’ inaugurazione di una mostra di fumetto che ospitava le mie fotografie. La sera, in camera, mi alzo per andare in bagno e boom!, non ricordo piu’ niente, so solo che perdo i sensi e lei mi salva la vita.”
Lei Caterina, come ricorda quel momento?
. “Non lo vedevo tornare, mi sono preoccupata, ho chiamato aiuto. Era stato colpito da un gravissimo ictus, un’ emorragia celebrale, per mesi è rimasto senza memoria e senza riuscire a parlare.”
Un momento drammatico per lei Brass.
“Quando ho ripreso coscienza ed ero immobile e non riuscivo a parlare nella mia testa dicevo solo: ‘quanto sei bella, ma quanto sei bella’, a lei che stava lì. E’ stato un momento difficile, la verità è che ho pensato anche al suicidio. Poi, eccomi qui. Caterina mi ha riportato alla vita e alla memoria , partendo da quello che piu’ ho amato, il cinema: mi ha fatto ascoltare colonne sonore dei miei film, rileggere articoli d’ epoca così, pian piano, mi ha fatto ritornare ad essere quello di prima e anche piu’ forte.” Piu’ forte, un leone, che passate le ombre della malattia e della depressione, riesce a sconfiggere dopo 8 mesi un altro ictus che ne colpisce la mobilità. “Menomale che non sono tipo che si arrende”: lo sguardo vispo, il gusto per la battuta sanguigna, si fa fatica a credere che abbia superato due colpi del genere. E siccome non si arrende, a ottant’ anni fa progetti matrimoniali.
Ma ha fatto una dichiarazione romantica in piena regola alla futura sposa?
“Veramente no. Ho fatto solo la domanda. E all’ inizio Caterina mi ha detto ‘ci devo pensare’, era un po’ titubante.”
Caterina, ci ha pensato?
“Si, lo sposerò. D’ altronde la nostra storia è stata tutta così, voleva portarmi a Parigi, io ero titubante e alla fine ho detto di sì, voleva che recitassi per lui, e alla fine mi ha convinto. Quindi sì, ci sposiamo.”
Insomma il Brass ottantenne non è piu’ l’uomo che si è meritato la scomunica, ha abbandonato per sempre la vita trasgressiva?
“Ma sa che cos’ è veramente trasgressivo oggi? L’ amore, ecco perché mi sposo.”

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...