M’ Barka Ben Taleb, la tunisina napoletana che ha conquistato Hollywood

Pubblicato su “Vero”

“John? Un artista. Sharon? Di un’ umiltà incredibile” Parla così dei suoi ‘colleghi ‘americani, M’Barka Ben Taleb, con frasi in cui ‘John’ sta per ‘Turturro’ e ‘Sharon’ sta per ‘Stone’. Si, perché questa migrante tunisina, arrivata in Italia alla ricerca di un futuro anni fa, tra mille difficoltà e tanta fatica ha rincorso il suo sogno e’ diventata una musicista apprezzata e, sgobbando sgobbando, è arrivata fino ad Hollywood: é lei la bella Mimou che incanta con la sua “Luna Rossa” nel film di Turturro “Gigolo per caso”, protagonisti? Oltre all’ attore-regista, nomi del calibro di Woody Allen, Sharon Stone e Vanessa Paradis. “E’ stata un’ esperienza incredibile”, racconta M’ Barka, “abbiamo girato a New York, non mi sarei mai sognata che potesse capitare a me una cosa del genere, non ho mai puntato al successo a tutti i costi ma ho lavorato sempre mettendo briciola su briciola, come una formichina.” Ha lavorato sempre e tanto, M’ Barka, ha lottato per conquistare il suo sogno, vivere di musica, da quando, ragazzina, ancora nella natia Tunisi, frequentava il coro del quartiere. “Ce l’ ho sempre avuta dentro questa passione, fin da piccola, e poi, nella mia vita sono successe tante cose che mi hanno portato fino qui.” E’ innanzitutto successo a M’ Barka, come a tanti,di dover lasciare il suo paese, per inseguire il sogno di una vita migliore altrove. “Avevo vent’ anni, quando è morto mio padre, mia madre non lavorava, e con tutta la famiglia, abbiamo raggiunto mio fratello che era già immigrato in Italia.”, e qui, M’ Barka, trova subito modo di darsi da fare. “Mi sono sentita subito bene, qui, a Napoli. C’è il mare come nel mio paese, c’è la gente aperta, di cuore, non mi sono mai sentita completamente ‘estranea’, sono felice di essere arrivata proprio a Napoli, questa città mi ha accolto benissimo.” Napoli ha aperto le braccia a M’ Barka Ben Taleb, ma non solo, ha dato a questa ragazza cocciuta, impegnata a superare le mille difficoltà di adattarsi ad una nuova realtà, anche la possibilità di inseguire il suo sogno piu’ grande: la musica. E come nella migliore tradizione delle favole..”E’ successo tutto un po’ per caso.Una sera, cantavo, accompagnata da un percussionista in un locale di Pozzuoli e sono entrati Toni Esposito ed Eugenio Bennato. Hanno apprezzato la mia musica ed è iniziata prima una collaborazione con Toni, e da lì, quella lunga anni con Eugenio Bennato.” Ma le collaborazioni e le frequentazioni eccellenti per questa tunisina-napoletana erano solo all’ inizio. M’ Barka è oggi una musicista molto conosciuta a Napoli, ha lavorato con moltissimi grandi nomi e ha trovato anche una strada tutta sua, fondendo le due parti della sua anima: reinterpretando in arabo tanti pezzi della tradizione partenopea. “Certo, non è stato sempre facile. Ma come non é facile per nessuno, non credo di aver trovato piu’ difficoltà perché sono un’ immigrata, quanto faticano anche tanti ragazzi italiani che inseguono il sogno di lavorare nel mondo dello spettacolo? Certo, non è che sono arrivata qui, e un bel giorno ho detto: ‘faccio la cantante’ e ho iniziato a lavorare con i grandi. Io alle spalle non ho niente, ho dovuto e ancora devo tanto faticare. Ho un lavoro, sono diplomata parrucchiera e per anni, mentre sognavo di vivere di musica, questo lavoro mi ha fatto arrivare a fine mese, ma piano, piano, passo, passo, sono successe cose belle.” La turneé in compagnia dei grandi della musica partenopea, per lei era già un sogno realizzato, ma poi è arrivata la favola. E a bussare alla porta di questa Cenerentola del Mediterraneo è arrivato un principe di Hollywood, John Turturro, italo- americano innamorato delle sue origini che nel 2010 decide di dedicare un film, ‘Passione’, alla musica amata dai suoi genitori. E’ cosi’ che arriva una telefonata del produttore italiano del film “E’ stata una sorpresa, ma non solo per me, per tutti gli artisti coinvolti, nessuno di noi sapeva del progetto di John. E’ stata un’ avventura straordinaria, ancora oggi, con un gruppo di questi musicisti, giriamo in ‘turné’ e abbiamo ovunque un’ accoglienza calorosa.” E se “Passione”, era un’ omaggio documentale alla quotidianità di M’barka, quella della canzone napoletana, il nuovo progetto di Turturro, ‘Gigolo’ per caso’, l’ ha trasportata davvero in un altro mondo: il cinema americano con i suoi ritmi serrati, le sue star, la sua macchina da guerra. Ma M’barka, è una donna che non si fa cambiare dall’ ambiente che la circonda, piuttosto è lei a portare il suo animo lì dove approda. E come ha trovato il modo di far incontrare il mondo arabo a quello della canzone napoletana, è riuscita a portare la sua essenza tunisino-partenopea anche sul set hollywoodiano. Ed ecco che l’ affascinante Mimou (il personaggio interpretato da M’barka) regala al ‘Gigolo’ per caso’ una versione tutta sua di “Luna Rossa” un classico tra i classici, (oltre alla sua interpretazione di “I’ m a fool to want you” ndr) conquistando tutti sul set. “Con John, parlavo italiano, lui è un grande, ti mette a tuo agio. Mi ha colpito moltissimo la professionalità, i ritmi serrati di tutte le persone che lavorano sul set, un altro mondo. E’ stata un’ esperienza fantastica. Quando mi sono ritrovata accanto in sartoria Sharon Stone, mi ha fatto un effetto stranissimo, la guardavo e dentro di me mi chiedevo: ‘ma io sono qui accanto a lei, possibile?’, lei è Sharon Stone! E poi, ho scoperto che è una persona davvero umile, nonostante sia una superstar e mi ha stupito, parlando italiano! Mi ha fatto i complimenti per le canzoni, mi sembrava tutto quasi irreale.” E invece, era tutto vero, e dal 17 aprile, la vedremo nei cinema di tutta Italia, mentre lei lavora sodo al nuovo disco, perché continua a dire “E’ difficile per tutti farsi conoscere, vivere delle proprie passioni, ma bisogna lavorare tanto e sempre, piano piano, come le formiche.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...